Manna scrive ai rendesi per il rientro dalle ferie

Il primo cittadino: ancora tutta in salita la strada per uscire dall'emergenza da Covid

Sono giornate del rientro in città. Le strade, le piazze, le attività commerciali, lentamente ricominciano a popolarsi. E’ stata indubbiamente un’estate molto strana. Il virus ha perso la sua forza dei mesi scorsi, ma è ancora presente. E gli ultimi casi, proprio nella nostra città, ci indicano che la strada da percorrere ancora è tutta in salita. Mai come in questo momento è necessario avere tanto equilibrio. C’è la voglia ,e la capisco, di ritornare a vivere, di riprendere quella socialità che manca , ma il mio invito ai cittadini è quello di non abbassare la guardia. Riapriranno regolarmente le scuole in massima sicurezza. Sono partiti i lavori di adeguamento delle aule e ringrazio l’Università della Calabria per aver concesso l’uso delle aule del Cud. Con le dirigenti scolastiche siamo in contatto quotidiano. Insieme stiamo affrontando questa fase delicata di una ripartenza non facile, ma entusiasmo e ottimismo a noi non mancano. I giovani sono la forza di questa città. Le nostre piazze, durante tutto il giorno, sono il luogo di incontri. Stiamo cercando ,in tutti i modi, di organizzare un Settembre Rendese che non può essere come quello degli anni scorsi, ma non mancheranno dibattiti culturali, musica, arte e teatro. Ai giovani voglio mandare un messaggio chiaro: pensate anche ai vostri genitori. Si può ritornare vivere bene senza esagerare in assembramenti che ,in questo periodo delicato, non possiamo permetterci. Ripartire in sicurezza. Si può e si deve fare, anche perché, non possiamo sprecare tutti i sacrifici fatti nei mesi scorsi. Ringrazio le forze dell’ordine e la polizia municipale per il lavoro fin qui svolto e per quello che svolgeranno. Bentornati in città. Gli uffici comunali e questa amministrazione sono costantemente accanto a voi. Ribadisco che la politica è un servizio. E camminare accanto ai nostri cittadini è soltanto un grande piacere.