È fuga di massa a Crotone dal Pd di Iacucci-Magorno-Graziano

Per ora in 300 annunciano di consegnare le tessere dopo il clamoroso commissariamento cittadino del partito. Ecco la lettera al segretario provinciale

Per ora, solo per ora, in 300 annunciano la consegna delle tessere del Pd nelle mani del segretario provinciale di Crotone, Murgi, dopo la decisione clamorosa (e per molti aspetti ingiustificata) del commissario Graziano di commissariare la federazione cittadina. 《In data odierna – si legge in una nota – alle ore 12.31, nella sede della Federazione, un gruppo di dirigenti e tesserati del Circolo del Pd di Crotone, ha consegnato nelle mani del segretario provinciale Gino Murgi, una lettera, che si allega, unitamente ad un plico, contenente n.300 tessere di altrettanti tesserati.
Dopo avere letto il contenuto della missiva ed ascoltato la delegazione in rappresentanza degli iscritti, il segretario provinciale ha garantito che avrebbe immediatamente inoltrato la stessa al Segretario nazionale, ed a chiesto a tutti di avere la piena fiducia nel partito nazionale ed in Nicola Zingaretti》.
《I sottoscritti 300 tesserati della sezione del Pd di Crotone – si legge nella lettera – in merito al commissariamento del partito locale, nel dichiararsi esterrefatti per il grave atto politico perpetrato dal Commissario Regionale Stefano Graziano ai danni della sezione e della Segretaria cittadina Antonella Stefanizzi, consegnano in data odierna al segretario Provinciale Gino Murgi le proprie tessere. Invitano lo stesso segretario provinciale a chiedere al Segretario nazionale, Nicola Zingaretti che l’ingiusto ed immotivato atto venga immediatamente revocato. In alternativa, pur confidando nelle decisioni del segretario nazionale, in assenza della revoca del commissariamento che, come ormai è evidente a tutti, è privo di ogni fondamento sia statutario che politico, si vedranno costretti, loro malgrado e nonostante dopo aver fatto una battaglia politica a sostegno delle ragioni per la ricostruzione di un partito nel quale ci si possa confrontare liberamente fuori da logiche correntizie, a manifestare democraticamente e liberamente sotto la sede del partito nazionale a Largo del Nazareno il 26 c.m con l’unico obiettivo di far sentire le  ragioni del Pd di Crotone, che nell’ultimo anno ha messo in campo un efficace protagonismo che ha prodotto come risultato elettorale la crescita percentuale più elevata tra i comuni capoluogo di provincia italiani》.