Sicurezza prodotti, maxisequestro addobbi natalizi e giochi a Cosenza

 

Sequestrati dai Finanzieri del Comando Provinciale di Cosenza oltre un milione di addobbi e giocattoli natalizi, destinati alla libera vendita, privi dei minimi contenuti informativi obbligatori per legge e potenzialmente pericolosi per i consumatori. E’ il bilancio di un’operazione s che ha interessato quattro imprese nell’area urbana cosentina e nella prima periferia, le quali si erano rifornite di ingenti quantitativi di articoli a tema “sospetti”, e non conformi alle normative vigenti. La merce sequestrata apparentemente sembrava di buona qualita’, ma ad un esame piu’ accurato si riscontravano evidenti difformita’ rispetto agli standard qualitativi previsti dal Codice del Consumo. Prima di acquistare articoli come i giocattoli e’ sempre necessario controllare la presenza della marcatura CE, della certificazione attestante la garanzia di conformita’ e delle istruzioni d’uso in lingua italiana. I prodotti in sequestro risultavano sprovvisti delle piu’ elementari informazioni utili alla tutela del consumatore, quali la provenienza, le modalita’ di utilizzo, le indicazioni merceologiche nonche’ l’eventuale presenza di materiali o sostanze pericolose. Nel corso degli interventi le fiamme gialle hanno scoperto decorazioni, addobbi, giocattoli, stickers, gia’ posizionati sugli scaffali per la vendita, in violazione delle prescrizioni sulla sicurezza e sulla trasparenza. Particolarmente pericolosi per la salute degli acquirenti alcuni giocattoli funzionanti elettricamente mentre altri ingenti quantitativi di articoli dello stesso tipo sono stati rinvenuti all’interno di scatoloni sigillati e nascosti nei magazzini attigui agli stessi esercizi commerciali oggetto dei controlli. A conclusione dell’operazione sono stati sequestrati oltre un milione di gadget natalizi ed i quattro rivenditori sono stati segnalati alle autorita’ amministrative competenti per l’accertamento delle violazioni amministrative e per la confisca dei beni sequestrati.