Precari, la protesta si sposta a Roma

Presidio in piazza alla presenza dei deputati del Pd Bruno Bossio e Magorno

 Hanno raggiunto Roma dalla Calabria, con 10 pullman, per sollecitare la loro stabilizzazione, 500 precari impegnati in lavori di pubblica utilita’ e socialmente utili. Si tratta di una rappresentanza dei 4.500 lavoratori interessati alla vertenza in tutta la regione. Guidati dai segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil, i manifestanti hanno raggiunto la sede del Senato, dove e’ in discussione la manovra economica.

L’obiettivo e’ l’approvazione di un emendamento che destini 50 milioni di euro all’inquadramento definitivo dei lavoratori nelle piante organiche dei Comuni. Una delegazione e’ entrata a Palazzo Madama per essere ascoltata dai membri della commissione Bilancio. “Saremmo stati molti di piu’ – ha detto il segretario della Uil Calabria, Santo Biondo, ma non e’ stato possibile reperire un numero di autobus sufficiente”.

   Nelle scorse settimane i lavoratori erano scesi in piazza in Calabria, con presidi, blocchi ferroviari e stradali e con scioperi in vari comuni. Al loro fianco molti sindaci che ritengono l’apporto degli Lsu ed Lpu indispensabile per l’erogazione dei servizi essenziali.

Ad ascoltare i manifestanti  la deputata PD Enza Bruno Bossio e  il senatore del Pd  Ernesto Magorno .

“Il Governo non può ignorare la presenza di lavoratori e sindacati oggi a Roma per chiedere conto della difficile vertenza LPU-LSU. È giunto il momento – ha dichiarato Magorno – della responsabilità e del confronto, per cui sollecitiamo tutti gli esponenti del Consiglio dei ministri che abbiano competenza sul caso di non sottrarsi al dialogo e anzi di spiegare a voce qual è la verità. Non solo gli si vuole sottrarre la prospettiva professionale ma anche la dignità e questo non lo possiamo consentire”.

È il caso di ricordare che oggi la palla è in mano al Senato ma in precedenza, alla Camera, è stato presentato un altro emendamento sempre per gli ex lsu ed lpu calabresi. Emendamento che ha portato avanti la deputata del Pd Enza Bruno Bossio.

“Sono qui a Piazza Santi Apostoli a Roma, al fianco dei lavoratori ex Lsu Lpu della Calabria. Maggioranza e Governo gialloverde continuano a prenderli in giro e non hanno ancora dato nessuna risposta. Non bisogna interrompere il percorso di stabilizzazione attuato dai governi Pd nazionali e regionali”.