“Parto Bene”, il fotoreportage per neogenitori

Prende il via all’Unità Operativa Sacro Cuore iGreco Ospedali Riuniti di Cosenza il progetto fotografico realizzato dalla family reporter di origine calabrese Anna Catalano

Prende il via ad ottobre 2018, presso l’Unità Operativa Sacro Cuore iGreco Ospedali Riuniti di Cosenza, il progetto fotografico “Parto bene” della family reporter di origine calabrese Anna Catalano, nato in collaborazione con la struttura calabrese, sempre attenta ad accogliere nuovi progetti rivolti alla genitorialità.
“Parto Bene” è un’iniziativa che vuole offrire la possibilità a tutti i neo genitori e a tutte le famiglie di conservare tra i loro ricordi una delle esperienze più intense della loro vita: la nascita di un figlio. “Parto bene” infatti dà la possibilità ai genitori, ma anche a tutti quelli che vogliono conservare un ricordo della nascita di un bambino, di realizzare un servizio fotografico personalizzato. Anna Catalano immortalerà con la sua macchina fotografica i momenti più significativi dell’attesa di un figlio: dal travaglio alla nascita in sala parto, fino alle prime cure al neonato.

Anna Catalano

Emozioni, attese, sguardi e gesti saranno ritratti negli scatti della fotografa e rimarranno per sempre come ricordo di uno dei momenti più intensi della vita. Ma non solo. “Parto Bene” infatti si prefigge anche di creare, attraverso le fotografie di Anna Catalano, un racconto necessario per rivivere e ricostruire un’esperienza che non sempre le donne possono condividere con i propri cari quando si trovano da sole in sala parto.
Mamma di Giulia da 5 anni, appassionata di fotografia da sempre, Anna Catalano ha fatto della fotografia il perno la sua nuova vita professionale. La voglia di raccontare un mondo come quello ospedaliero e l’universo della maternità è nata da un’esperienza vissuta in prima persona.

Oggi, a chi le chiede come è nata la voglia di raccontare questo mondo, Anna risponde “Eccomi qui con “Parto Bene” un progetto tutto mio, al quale sto dedicando tante energie, tempo e risorse. Riuscire a raccontare con le mie fotografie la nascita di una nuova vita, mi ripaga dei tanti sacrifici che questa professione richiede, soprattutto se intrapresa “da grandi” e dopo una maternità. Se non fossi diventata madre però sono quasi certa che oggi non starei qui. Ma ci pensa alle opportunità che può offrire essere madre?