La “scivolata” di Tajani e la conferma per Occhiuto: è l’unico nome certo

Il vicepresidente di Forza Italia, nella bufera per la frase sulle mamme e la famiglia («esiste solo se ci sono figli»), conferma a “il Giornale” la candidatura alla presidenza della Regione del capogruppo alla Camera

La “scivolata” del giorno prima, in conferenza stampa sulla festa della mamma a corollario di un tour tematico di Forza Italia. E la conferma tutta “calabrese” del giorno dopo, nel corpo di una intervista rilasciata al quotidiano “il Giornale”. 24 ore double face per Antonio Tajani, vicepresidente e coordinatore di Forza Italia in queste ore finito nel tritacarne online dopo l’uscita al limite “dell’infelice” a proposito delle mamme e della famiglia, «esiste solo se ci sono figli».
Intervistato dal quotidiano della famiglia Berlusconi, a proposito di manovre preliminari per il Colle, Tajani si mostra criptico sul tema e sui nomi, «davvero troppo presto e fuori luogo parlare di elezione del Capo dello Stato in questo momento. Mettiamo il Paese in salvo, riformiamo il fisco e rilanciamo l’economia. Poi si vedrà». «Draghi? Sta facendo bene, siamo al suo fianco per risolvere i problemi». Dopo di che la chiacchierata scivola invece sulle elezioni amministrative d’autunno, tappa questa che non è certo prematura come prefigurazione di scenari. Della serie, le partite si fanno adesso. Tajani conferma che non v’è nessuna certezza per nessuna città al voto, «è tutto da decidere». Salvo però intravedere l’unica eccezione, «per adesso l’unica cosa sicura è la candidatura di Roberto Occhiuto alla presidenza della Regione Calabria. Sul resto c’è ancora da discutere».
Niente male per il quoziente di “considerazione” della partita elettorale calabrese. Con un punto fermo che evidentemente Tajani non intende più discutere con gli alleati di centrodestra.
Piuttosto sapientemente l’intervista a “il Giornale” non fa il minimo cenno invece alla possibile “scivolata” del giorno prima, la frase proprio di Tajani sulle mamme e sulla famiglia. «La famiglia è per noi il nucleo fondamentale della società e va difesa, ma senza figli non esiste» ha detto in occasione della conferenza stampa del partito per “Mamma è bello”, una serie di iniziative organizzate per la festa della mamma. «Le nostre politiche sono sempre state a sostegno della maternità. Noi continuiamo ad andare in quella direzione».
Le parole di Tajani, ovviamente, hanno fatto un po’ come fa un fiammifero sopra una tanica di benzina. Immediate le critiche di M5s e Pd. Prende le distanze anche il collega di partito Luigi Vitali, che in una nota ha sottolineato il fatto che si sia trattato di «un parere personale che, per quanto mi riguarda non condivido ed è fuori dai principi liberali di Forza Italia. Credo che debba chiarire o scusarsi per l’improvvida affermazione».
«Leggo che Forza Italia dice che senza figli la famiglia non esiste. Ma come si fa? Dico io, come?», ha commentato Filippo Sensi, deputato del Partito democratico. «Ma veramente? No figli = no famiglia. Quindi una coppia che non può o non vuole avere figli non è una famiglia? Ma Forza Italia è questa roba qua? Iper reazionaria e tradizionalista? C’è qualcuno che prende le distanze?» ha scritto invece in un tweet, la deputata M5s ed ex ministro Lucia Azzolina. Persino Francesca Pascale, ex fiamma di Silvio Berlusconi, ha attaccato l’uscita del coordinatore nazionale di Forza Italia: «Ecco perché non voto più Forza Italia», ha scritto in una storia Instagram nella quale venivano riportate le parole di Tajani.
Su Twitter si legge in uno dei commenti: «Mi scusi, ma allora tutte le coppie che non possono avere figli? Si rende conto della cattiveria che ha detto nei loro confronti?».

I.T.