Autonomia differenziata, il centrosinistra alla Regione deposita la proposta di referendum abrogativo

Pd, Movimento 5 Stelle e Lo Schiavo del Misto chiedono al presidente della prima Commissione De Francesco di calendarizzare il testo «con la massima urgenza»

I capigruppo di minoranza Mimmo Bevacqua (Pd), Davide Tavernise (M5s) e Antonio Lo Schiavo (Misto) insieme agli altri consiglieri del gruppo Pd (Alecci, Bruni, Iacucci, Mammoliti e Muraca) hanno depositato la proposta di delibera consiliare – “Proposta di referendum abrogativo ai sensi dell’articolo 75 della Costituzione e degli articoli 29 e 30 della legge 25 maggio 1970, n. 352, della Legge 26 giugno 2024, n. 86, recante “Disposizioni per l’attuazione dell’autonomia differenziata delle Regioni a statuto ordinario ai sensi dell’articolo 116, terzo comma, della Costituzione”. Lo riferisce una nota. I consiglieri regionali, che hanno sottoscritto la proposta, chiederanno al presidente della prima Commissione permanente “Affari istituzionali” Luciana De Francesco, di calendarizzare la discussione sul testo con la massima urgenza. Maggiori dettagli saranno forniti in occasione dell’iniziativa pubblica organizzata dal Pd per giorno 11 luglio, alla quale prenderanno parte anche gli altri capigruppo di minoranza, oltre al segretario regionale Nicola Irto e al responsabile nazionale per le riforme in seno alla segreteria nazionale dem Alessandro Alfieri.