Corigliano Rossano, il fairplay di Straface dopo la sconfitta elettorale: “Stasi raggiunge un risultato importante”

Il candidato del centrodestra riconosce il successo «senza equivoci» dell’avversario e promette una opposizione costruttiva. Non tornerebbe indietro: «Scelta giusta, affrontata con abnegazione e sacrificio»

Il fair play di Pasqualina Straface. Quando si perde non è semplice riconoscere i meriti dell’avversario. Ma lei lo fa la con onore: «A Flavio Stasi, riconfermato con un risultato importante e senza equivoci sindaco di Corigliano-Rossano, faccio i miei personali complimenti per l’obiettivo raggiunto e rivolgo gli auguri di buon lavoro». La consigliera regionale ha ringraziato «tutti i cittadini che hanno sostenuto la sua candidatura, i partiti e le liste civiche che hanno condiviso e creduto nella forza dei contenuti, delle proposte e dei metodi sottesi alla nostra visione di governo e di sviluppo della città, che noi continueremo a spiegare ed a rivendicare, con rispetto e nella normale dialettica politica ed istituzionale che sta per iniziare, come diversa ed alternativa a quella comunque premiata e preferita dalla maggioranza degli elettori. Complimenti ed auguri rivolgo anche a tutti i consiglieri di maggioranza e di minoranza che saranno protagonisti del nuovo consiglio comunale cittadino e che insieme rappresenteranno l’istituzione pubblica della nostra grande comunità, interpretandone da posizioni diverse le legittime esigenze ed attese di crescita. Alla comunità della più grande città della provincia che ringrazio per lo spirito di partecipazione e per la maturità democratica dimostrata, rinnovo l’appello sincero ed ancora più necessario di ieri, a sentirsi orgogliosa e soprattutto unita ed a vivere con lealtà e con comuni sentimenti di appartenenza ad un unico destino questa nuova stagione politico-amministrativa che ci si augura tutti sia anche di vero e forte civismo, pluralismo e proposte, soprattutto per le sfide complesse che attendono il futuro di Corigliano-Rossano».
«Ritengo di aver fatto la scelta giusta – ha concluso la Straface – e di aver interpretato questo impegno, questa sfida e questa missione politica, con abnegazione, con sacrificio anche personale, con rinunce ma sempre e soltanto con quella passione che ha contraddistinto e che continuerà a riempire di senso e di ulteriori ambizioni e progetti il mio ritenermi a servizio della mia gente, della mia terra e della mia regione. Per quel che mi riguarda posso confessare di avercela messa tutta. Ci ho messo testa e gambe per una alternativa di governo che ora dovrà crescere, partendo dall’analisi di tutti gli errori commessi a vario titolo e rispetto ai quali servirà consapevolezza ed umiltà, guardando sempre avanti, sereni come eravamo e siamo e col sorriso. Più che l’auspicio, il mio impegno sarà quello che possa prendere forma e sostanza, già dai prossimi giorni, nell’assise civica ma anche fuori, una opposizione viva, analitica e costruttiva».