FI: Pd Reggio Calabria, arrivo ex dem scelta personale non politica

“L’ultimo incarico politico esecutivo di Giuseppe Strangio nel Partito Democratico è del 2009, quindici anni fa, e si è repentinamente concluso con un commissariamento da parte degli organismi nazionali. Da allora, il movimento politico di cui fa parte, “A testa alta”, e di cui fa parte anche l’ex assessore comunale, Antonino Zimbalatti, ha più volte sposato posizioni elettorali contrarie a quelle del Partito Democratico, talvolta vicine al centrodestra. Inoltre, nell’ultimo quindicennio Strangio è stato iscritto al Partito Democratico una sola stagione, nel 2022. Non riteniamo, dunque, questa sua decisione un fatto politico, come si tenta di farlo passare, strumentalmente, ma una mera scelta personale dovuta a valutazioni slegate dalla vita democratica all’interno del partito, a cui Strangio, del resto, non partecipava”. E’ quanto da sapere all’AGI la federazione metropolitana del Pd di Reggio Calabria, in merito a recenti adesioni di esponenti politici considerati di area democratica a Forza Italia. “Non risulta, invece, – fa sapere la stessa federazione – iscrizione di Zimbalatti al Partito Democratico, nell’ultimo quindicennio”. (AGI)