«Da Occhiuto una narrazione ossessiva ma nasconde i drammi reali»

Il Partito democratico della Calabria: «Continueremo a contestare le bugie del governo regionale e a proporre l’alternativa fondata sui fatti»

«Stavolta il presidente Roberto Occhiuto ha detto il vero: lui sta governando la Regione Calabria come un videogame, cioè in maniera del tutto virtuale, senza risolvere alcun problema ma costruendo una narrazione ossessiva con cui nasconde ogni giorno i drammi reali». Il Partito democratico della Calabria, guidato da Nicola Irto, risponde con queste parole alle ultime affermazioni del presidente della Regione Calabria sul proprio operato. «Al contrario di quanto ha vantato Occhiuto, la riforma dei Consorzi di bonifica – attaccano i dem calabresi – è pura e vuota propaganda. Ancora, la riorganizzazione della sanità regionale è un fallimento, come confermano l’emigrazione sanitaria da 300 milioni all’anno, i dubbi irrisolti sui debiti e sui bilanci delle aziende pubbliche della salute, la fuga di tanti medici dagli ospedali e lo stato generale dei servizi pubblici. In quanto ai trasporti, la regione – proseguono i dem della Calabria – è completamente a terra, nonostante l’entusiasmo posticcio di Occhiuto sul gestore del sistema aeroportuale. La Calabria ha urgente bisogno di verità, di risorse e di investimenti, che non si vedono con la gestione Occhiuto. È inoltre indispensabile lottare con forza e senza doppiezze contro l’autonomia differenziata imposta dal governo di centrodestra, che porterà al tracollo la sanità e l’economia della Calabria, come il presidente Occhiuto sa benissimo, nonostante i suoi silenzi in proposito, coperti dalle distrazioni di massa che propina via social. Continueremo a contestare le bugie del governo regionale e – conclude la nota del Pd regionale – a proporre l’alternativa fondata sui fatti, sull’impegno e sulla concretezza nella soluzione dei problemi».