Pasqualina Straface candidata a sindaco di Corigliano Rossano

Pasqualina Straface, consigliere regionale di Forza Italia e presidente della Commissione Sanità è il candidato sindaco di Corigliano Rossano, la terza città della Calabria dove si tornerà alle urne a giugno per le elezioni amministrative. E’ quanto stabilito al termine di un incontro che ha visto la partecipazione di rappresentanti oltre che di FI anche di Fdi, Lega, Noi Moderati e Italia Viva. “Si parte da questo quadro di alleanze – afferma Straface – ma il nostro invito è rivolto a partiti e movimenti civici che vorranno condividere la nostra proposta, alternativa all’attuale governo della città”.In politica da giovanissima Straface ha percorso tutti i livelli della filiera istituzionale: è stata consigliere comunale e sindaco di Corigliano Calabria, prima della fusione con Rossano che ha dato vita alla nuova entità amministrativa, ha ricoperto il ruolo di consigliere provinciale di Cosenza e, adesso, è consigliere di maggioranza alla Regione. “Ho deciso di scendere in campo – dice – perchè voglio mettermi al servizio della mia città e farlo da primo cittadino. Una realtà strategica, la terza città della Calabria, che però non è mai nata perché in questi cinque anni non sono stati creati i prespupposti per poterla definire davvero tale. Per farlo è necessario uscire dall’isolamento e noi, attraverso una filiera istituzionale omogenea tra Provincia, Regione e Governo, daremo a Corigliano Rossano la possibilità di cogliere tutte le possibili opportunità partendo dalle tante potenzialità che qui esistono”. “Non si può pensare ad una gestione dell’ordinario – aggiunge Straface – ed è necessario puntare sulle risorse di questo nostro territorio: dal turismo inespresso fatto di coste e di aree montane al porto, dai due centri storici alla cultura, all’economia e con un’attenzione ai tanti giovani senza prospettive che abbandonano la loro terra e alle disabilità”. “Fino ad oggi ha governato una sola persona, il sindaco – sostiene Straface – noi invece riteniamo che ci possa essere una classe dirigente in grado di guidare la città’. La nostra coalizione è aperta al contributo di tutti”.