Legge sugli usi civici, Gentile (FI): risolveremo tante problematiche dei Comuni

“Dopo un anno di lavoro e di serrato ed energico confronto con il settore competente, abbiamo approvato in Consiglio regionale la proposta di legge sugli usi civici”. Kaya Gentile, consigliera regionale di Forza Italia, presidente della Sesta Commissione Agricoltura, Forestazione Consorzi di bonifica, Turismo, Commercio, Risorse naturali, Sport e Politiche giovanili, relatrice della proposta di legge, emendata insieme al presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso, si dice ampiamente soddisfatta. “Con l’approvazione della proposta di legge finalizzata a snellire l’iter amministrativo che disciplina la materia degli usi civici in Calabria, risolveremo le tante problematiche sollevate dai comuni, velocizzando e chiarendo definitivamente l’iter delle pratiche”. Insieme al presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso – continua la presidente Gentile – abbiamo recepito, infatti, le istanze dei comuni e dei tecnici del settore che lamentavano un blocco delle procedure e delle entrate conseguenti”. L’uso civico è il diritto della comunità di godere di terreni o beni immobili appartenenti alla collettività stessa. I diritti di godimento più diffusi riguardano l’esercizio del pascolo, del seminativo o del legnatico. È un diritto di origine antichissima, dal contenuto molto vario, che si traduce in usi finalizzati a soddisfare i bisogni della collettività. “Si tratta di una legge – continua la presidente della Commissione Agricoltura – che renderà, finalmente, molto più chiaro e veloce il percorso che amministrazioni, cittadini e tecnici del settore devono seguire, in linea con la normativa nazionale vigente e con le sentenze della Corte costituzionale. Non solo – conclude Gentile – il nostro lavoro si traduce anche nel riconoscimento del valore ambientale, sociale e culturale di questi siti, quale patrimonio a beneficio delle comunità territoriali”.