Consiglio regionale, Silvia Parente vince il ricorso contro Valeria Fedele

Pochi giorni fa i giudici avevano accolto anche il ricorso presentato da Talerico contro la stessa consigliera

Il Tribunale civile di Catanzaro ha accolto il ricorso presentato dalla candidata di Forza Italia Silvia Parente, seconda dei non eletti nella circoscrizione Centro, contro l’elezione al Consiglio regionale di Valeria Fedele. I giudici hanno dichiarato Fedele decaduta, in quanto ineleggibile all’epoca delle elezioni regionali dell’ottobre scorso direttore generale della Provincia di Catanzaro.
La consigliera incassa così la seconda sconfitta: pochi giorni fa, infatti, vi è stato l’ accoglimento dell’altro ricorso presentato contro la sua elezione da Antonello Talerico, primo dei non eletti di Forza Italia; anche in quel caso è stata dichiarata la decadenza dal ruolo, anche se con il ricorso in appello l’esecuzione dell’ordinanza è stata sospesa.