PNRR, il presidente Anci Calabria, Manna scrive ai rettori

“Si attivi protocollo d’intesa per la progettazione esecutiva”

“Su 404 comuni in Calabria ben 322 non superano la soglia dei cinquemila abitanti: se si parla di PNRR a queste latitudini lo si deve fare tenendo conto di questo dato. Bisogna intervenire primariamente sulle risorse da impiegare nella progettazione esecutiva: per questo ho inviato stamane una lettera ai Rettori delle università calabresi affinché ci siano di supporto in questa fase cosi fondamentale per il futuro della nostra regione”.
In occasione dell’incontro sul Piano Nazionale di Ripresa e Resistenza promosso da Associazione Nazionale Comuni Italiani, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dell’Economia e delle Finanze, stamane il presidente Anci Calabria, Marcello Manna, ha annunciato come: “occorra istituzionalizzare a tutte le latitudini il nostro percorso, coinvolgendo tutte le forze presenti in Calabria. Le sfide che ci attendono sono una opportunità che non si può perdere. Il PNRR rappresenta l’occasione per garantire ai nostri cittadini servizi essenziali più efficienti, mobilità, sostenibilità della vita e superare così il gap che la Calabria ha rispetto ad altre regioni. Bisogna avviare una identificazione di ambiti territoriali e dotare i comuni delle professionalità necessarie a progettare”.
Il presidente Anci Calabria ha inteso così appellarsi ai rettori Leone, De Sarro, Zimbone e Zumbo: “rivolgo a voi l’istanza venuta unanime da parte dei sindaci calabresi di cooperare, uniti, per programmare una serie di interventi mirati con il Piano nazionale di Ripresa e Resilienza, opportunità di ripresa concreta. Il rischio altissimo, almeno a queste latitudini, è quello di non riuscire ad affrontare adeguatamente questa sfida per la grave carenza di risorse sia umane sia finanziarie dei comuni del Mezzogiorno. Un dato che in Calabria è ancora più acuito dall’elevato numero di amministrazioni comunali che si trovano in dissesto e pre-dissesto”.
Da qui la richiesta di sottoscrivere al più presto un protocollo d’intesa: “Sui grandi temi quali la creazione di una comunità digitale e resiliente, con un’attenzione particolare per la mobilità sostenibile, le politiche per le nuove generazioni, la salute, l’inclusione, l’istruzione e la ricerca, siamo consapevoli di come i nostri soli sforzi non possano bastare. Per questo riteniamo che la collaborazione con i dipartimenti competenti per le singole materie, possa essere utile al fine di avviare una progettazione che determini quel cambio di passo necessario a far crescere la nostra regione”, prosegue la lettera del presidente Manna.
Il presidente ha infine annunciato per il prossimo mercoledì 24 novembre l’incontro promosso con Confindustria Cosenza “PNRR: sfide insidie, opportunità” che si terrà alle 11,00 nella sede bruzia di Unindustria Calabria.