“Utilizzare il Recovery Plan per le grandi infrastrutture del Sud”

Il presidente del consiglio nazionale dell'ANCI Enzo Bianco aderisce all'iniziativa promossa dall'ex presidente della Regione Calabria, Oliverio e da un gruppo di sindaci

Enzo Bianco, presidente del Consiglio Nazionale dell’ANCI aderisce all’iniziativa promossa dall’ex Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio e dai sindaci di Calabria e Sicilia e dalle forze sociali. Con questa iniziativa si chiede al Governo Nazionale di assumere la realizzazione delle grandi infrastrutture del Sud nella proposta del Recovery Plan (Alta Velocità ferroviaria Sa/Rc/Me/Ct/Pa, corridoio jonico, grande portualità Gioia Tauro e Augusta) che sarà presentata all’UE entro il prossimo 30 aprile.
“Abbiamo una occasione straordinaria: utilizzare i fondi del Recovery Plan per ridurre davvero l’isolamento dell’estremo Sud del Paese.
Sicilia e Calabria pagano ogni giorno un prezzo altissimo per l’arretratezza e l’inadeguatezza dei trasporti, in particolare ferroviari.
L’alta velocità sulla Salerno -Reggio Calabria e sulla Messina- Catania – Palermo, il collegamento permanente Messina e Villa San Giovanni sono indispensabili per dare pari opportunità a siciliani e calabresi per lo sviluppo delle due Regioni.
Non c’è alcuna ragione accettabile per tardare ancora.
Le considerazioni, scientificamente ineccepibili, del documento delle sei Università, sono pienamente condivise da me.
Mi impegnerò in ogni modo”, conclude Enzo Bianco, presidente Consiglio Nazionale ANCI.