《Tampone obbligatorio per chi entra in Calabria》

Il capogruppo di Dp, Aieta: Spirlì adotti questo provvedimento

“La data del 27 ottobre segna un record di contagi (234) per la Calabria. Viste le condizioni del Sistema Sanitario Calabrese, dove preoccupante è il numero esiguo di posti letto e terapia intensiva, bisogna, noi più di tutti, agire utilizzando la Prevenzione. Chiedo, quindi, al Presidente della Regione ff, di rendere obbligatorio il tampone per chi entra in Calabria. Più volte ho denunciato il sovraccarico che grava sul laboratorio analisi dell’Annunziata, unico nella provincia più popolosa della Calabria a processare i tamponi. Si attivi immediatamente il laboratorio previsto nello Spoke Corigliano Rossano già dotato della strumentazione necessaria a processare i tamponi e si normi l’utilizzo dei tamponi rapidi nel sistema sanitario calabrese”. Lo ha detto Giuseppe Aieta, presidente del gruppo Democratici e Progressisti in consiglio regionale.