Referendum ed elezioni comunali in Calabria: alle 15 affluenza al 45,18% e 62,03%

Alte percentuali di affluenza a Reggio Calabria e Crotone, entrambe interessate dalle amministrative

Con lo stop alle operazioni di voto, alle 15, arrivano i dati ufficiali riguardanti l’affluenza alle urne.
In Calabria – per il referendum sul taglio dei parlamentari- al voto il 45,18 per cento degli elettori. Le percentuali più alte sono state registrate a Crotone, con il 54,25% e Reggio Calabria, 49,16%.  Seguono: Catanzaro, con il 42,24%;  Cosenza, con il 42,02%; Vibo Valentia, con 42,23%.
Per le amministrative, in Calabria l’affluenza si attesta al 62,03%. Alte percentuali a Crotone, con il 66,99%; Reggio Calabria, con 62,27%. Nelle altre province: Catanzaro,  59,71%; Cosenza, 60,28% e Vibo Valentia,  58,92%.
Nella serata di ieri, alle 23, i seggi hanno chiuso con le percentuali del 32,42% per il referendum costituzionale; del 46,9%  invece per elezioni amministrative.
Per quanto riguarda il referendum la percentuale più alta di votanti si registra in provincia di Crotone dove ha votato il 40,48%. Segue Reggio Calabria con il 35,53, Vibo Valentia 31,59, Catanzaro 30,49, Cosenza 29,39.
Per le comunali invece la provincia che ha visto più persone recarsi alle urne è sempre Crotone con 51,14%. Segue Vibo con il 48,54, Reggio Calabria 46,41,Catanzaro 46,36, Cosenza 44,98.
Nei due capoluoghi di provincia chiamati a scegliere il nuovo sindaco questa l’affluenza: Reggio Calabria: 49,47%. Crotone 51,35%.