Il Tar annulla l’ordinanza della Santelli sulla vaccinazione antinfluenzale obbligatoria

Ad impugnare il provvedimento sono stati Giuseppe Scambelluri, Giovanni Chiaravalloti, Stefania Musumeci, Giuseppe Costanzo, Fabio Stamato, Elisa Stamato, associazione AMPAS

Vaccinazione antinfluenzale obbligatoria per anziani e operatori sanitari. Non aveva lasciato nulla al caso la presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, nell’adottare ogni precauzione utile a fronteggiare l’emergenza Covid. Ma quell’ordinanza del 27 maggio, la numero 47, non era stata condivisa da tutti i soggetti interessati. E oggi – data in cui avrebbe dovuto decorrere l’obbligo “incriminato” – una sonora bocciatura del provvedimento regionale arriva direttamente dal Tar Calabria.
Ad impugnare l’ordinanza in questione sono stati Giuseppe Scambelluri, Giovanni Chiaravalloti, Stefania Musumeci, Giuseppe Costanzo, Fabio Stamato, Elisa Stamato, AMPAS – Associazione medici per una alimentazione di segnale, rappresentati e difesi dagli avvocati Alessandro Gaetani, Samanta Forasassi, Sara Forasass. E i giudici amministrativi (presidente: Giancarlo Pennetti; estensore: Francesco Tallaro) hanno accolto il loro ricorso contro la Regione Calabria,  rappresentata e difesa dall’avvocato Domenico Gullo, e nei confronti della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che non si è costituito in giudizio, annullando l’ordinanza nella parte in cui è stato disposto l’obbligo di vaccinazione antinfluenzale per le seguenti categorie di persone: “a) Soggetti di età ≥ 65 anni: l’obbligo decorre dal 15 settembre 2020, o dalla data di compimento dei 65 anni, se successiva, previa acquisizione della disponibilità dei vaccini. b) Medici e personale sanitario, sociosanitario di assistenza, operatori di servizio delle strutture di assistenza, anche se volontario”.
Nello specifico, l’ordinanza prevedeva l’obbligo a decorrere dal 15 settembre 2020, previa acquisizione della disponibilità dei vaccini, e deve essere assolto entro il 31 gennaio 2021, salvo proroghe dettate dai provvedimenti di attuazione in relazione alla curva epidemica.