“Servono informazioni sul rientro a scuola per programmare servizi Tpl”

L'assessore Catalfamo incontra il ministro Azzolina per fare il punto sul prossimo anno scolastico. Focus sulla riduzione della vulnerabilità sismica degli edifici

L’assessore regionale alle Infrastrutture, Lavori Pubblici e Trasporti, Domenica Catalfamo ha preso parte stamane all’incontro col ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina che si è svolto all’Ufficio scolastico regionale a Catanzaro. Durante il suo intervento, l’assessore Catalfamo ha chiesto al ministro Azzolina, di avere al più presto chiare indicazioni sugli orari di ingresso e uscita degli studenti e se tali orari saranno scaglionati in più fasce, come da ipotesi emerse nei tavoli delle conferenze unificate delle regioni, senza però tuttora certezze di sorta. “Senza tale indicazione – spiega l’Assessore Catalfamo – non è possibile procedere alla programmazione delle modifiche dei servizi del TPL. L’eventuale incremento dei bus comporterà una spesa aggiuntiva per gli spostamenti casa/scuola di oltre 20 mln euro/anno che dovrebbero avere la necessaria copertura finanziaria da parte del Ministero”. È stata rappresentata altresì l’esigenza di modificare i cronoprogrammi con le scadenze degli interventi finanziati dal MIUR e finalizzati alla riduzione della vulnerabilità sismica degli edifici scolastici di ogni ordine e grado. “Tali interventi – prosegue Catalfamo – riguardano ben 750 edifici sui 2400 edifici di competenza della Regione Calabria. È altamente probabile infatti che l’esecuzione degli interventi non si potrà conciliare con le esigenze di maggiori spazi dovuti all’emergenza Covid con conseguenti rallentamenti procedurali. Tali circostanze potrebbero mettere a repentaglio l’erogazione dei relativi finanziamenti da parte del Ministero dell’Istruzione. Il Ministro ed il dirigente scolastico regionale hanno condiviso le osservazioni e le richieste garantendo la massima attenzione”.