Sainato molla Fdi ed entra nel gruppo di Forza Italia

Lo annuncia il deputato forzista Cannizzaro. Alle basi della scelta il rapporto con Jole Santelli

Raffaele Sainato, consigliere regionale eletto nella lista di Fratelli d’Italia nella circoscrizione di Reggio Calabria, passa a Forza Italia. Ad annunciarlo è il deputato e coordinatore provinciale di Forza Italia Reggio Calabria, Francesco Cannizzaro.

«Raffaele – dice Cannizzaro – è un uomo del fare, come ha già dimostrato nella sua attività di vice sindaco del Comune di Locri, testimoniando un grande attaccamento al territorio. A Locri, insieme al mio amico sindaco Giovanni Calabrese e a una squadra qualificata si è contraddistinto per l’impegno contro la criminalità organizzata e per l’attività politica amministrativa concreta».

«Con il suo ingresso – prosegue il parlamentare di Forza Italia – la squadra di Forza Italia si consolida e si arricchisce sempre di più sul territorio reggino, in piena sinergia e in linea con l’attività politica del governatore, nonché coordinatore regionale Jole Santelli. Raffaele con la sua adesione, rafforza la componente forzista dei consiglieri regionali reggini, già rappresentata in maniera qualificata da Gianni Arruzzolo e Mimmo Giannetta».

«Provengo da una preparazione politica che fonda le sue basi nel movimento cristiano e quindi in Forza Italia, una formazione, da cui mai mi sono davvero separato e con la quale oggi vado a rinsaldare obiettivi politici e programmi», spiega a sua volta Sainato, che aggiunge: «Ha anche giocato a favore di questo ritorno alle origini la stima e l’apprezzamento verso il presidente della Giunta regionale Jole Santelli, da tempo tra gli esponenti più attivi del partito in Parlamento ed ora impegnata a ricostruire e rilanciare la Calabria in un momento di crisi, tra i più difficili da affrontare per le problematiche economiche, sociali e sanitarie».

Sainato, infine, rivolge «un ringraziamento sincero, per l’opportunità concessami, al coordinatore dell’esecutivo nazionale Giovanni Donzelli, vice dell’onorevole Giorgia Meloni, come pure ai colleghi di partito in Consiglio regionale e in particolare alla coordinatrice regionale Wanda Ferro, per la collaborazione avuta fino a oggi».