Tallini (FI), nuovo presidente del Consiglio

Irto (Pd) e Morrone (Fdi) vicepresidenti

Domenico Tallini, di Forza Italia, è il presidente del Consiglio regionale della Calabria dell’11esima legislatura. Tallini, alla quarta legislatura, è stato eletto alla terza votazione con la maggioranza dei voti del Consiglio regionale: ha riportato 20 voti, 4 sono andati a Baldo Esposito (Casa delle libertà), uno a Giuseppe Neri (Fratelli d’Italia), mentre 6 sono state le schede bianche. Nelle prime due votazioni, invece, non era stato raggiunto il quorum della maggioranza dei 2/3 richiesto dal regolamento del Consiglio regionale. Dopo la votazione, Tallini è stato proclamato ufficialmente, prendendo posto alla presidenza dell’Assemblea in luogo di Pippo Callipo (“Io Resto in Calabria”), che ha presieduto la seduta in qualità di consigliere più anziano fino alla votazione dell’Ufficio di presidenza. Il terzo scrutinio si è reso necessario non essendo stata raggiunta la maggioranza qualificata nei precedenti due scrutini. Il primo si è concluso con 18 voti per Tallini e 13 schede bianche; il secondo con 17 voti per Tallini; 12 schede bianche; un voto per il consigliere Neri ed una scheda nulla sulla preferenza per il presidente della Giunta regionale, Santelli.La seduta, presieduta dal consigliere anziano, Pippo Callipo, e le cui funzioni da segretario sono state svolte dai consiglieri più giovani, Luigi Tassone e Luigi Caputo, è stata aperta dalla temporanea sostituzione del consigliere regionale Domenico Creazzo, in atto sospeso dalla carica, con il consigliere Raffaele Sainato. Dopo l’elezione di Domenico Tallini alla presidenza, nel prosieguo dei lavori, il consiglio regionale ha eletto Nicola Irto (Pd) e Luca Morrone (Fratelli d’Italia) alla carica di vicepresidenti del Consiglio regionale. Irto, che rappresenta l’opposizione di centrosinistra, ha riportato 11 voti, mentre Morrone, per la maggioranza di centrodestra, ha ottenuto 14 voti.