Svimez, Sposato (Cgil): “Tavolo di crisi nazionale per la Calabria”

“Serve un tavolo di crisi per la Calabria presso la Presidenza del Consiglio dei ministri”. Lo afferma il segretario generale della Cgil Calabria, Angelo Sposato, commentando i dati dell’ultimo rapporto Svimez. “Il rapporto – sostiene Sposato – conferma gli indicatori dei mesi scorsi sull’economia della Calabria. Regione in recessione, con -0,3 % di crescita, la Calabria non solo non ha cambiato passo, ma è sprofondata in una crisi strutturale che rischia di essere irreversibile se non si inverte la direzione di marcia. Il governo nazionale – prosegue il segretario della Cgil calabrese – deve affrontare il nodo Mezzogiorno: il rischio della recessione e del graduale spopolamento del Sud sarà presto esteso al resto del Paese se non si individuano misure ordinarie e straordinarie con investimenti pubblici e lavoro”.    Sposato definisce “grave l’atteggiamento della politica regionale che invece di fare un’analisi seria della crisi in cui è sprofondata la Calabria, è impegnata da un anno ad avvitarsi su polemiche interne che hanno paralizzato il Consiglio regionale e impedito ogni processo legislativo e riformatore. Ci sono numerose vertenze che aspettano soluzioni e risposte che non arrivano. La Calabria rischia di diventare una polveriera sociale. Serve – conclude il segretario generale della Cgil calabrese – un tavolo di crisi per la Calabria presso la Presidenza del Consiglio dei ministri”.