Regionali, il centrosinistra con Oliverio costruisce il programma insieme ai calabresi

Centinaia sono state le adesioni raccolte per “La Tua idea per la CALABRIA”, i tavoli di ascolto organizzati dall’ampia coalizione regionale di centrosinistra con l’obiettivo di gettare le basi per il prossimo programma elettorale.
Molti i rappresentanti delle professioni, delle categorie sociali, delle pubbliche amministrazioni, dell’imprenditoria e dei cittadini che hanno scelto di dare il loro contribuito per costruire il progetto ideale della Calabria di domani, partendo da quanto è stato fatto in questi cinque anni da Mario Oliverio e dalla sua Giunta regionale.
La location che accoglierà il grande evento rappresenta un luogo emblematico, la ex Sir di Lamezia Terme, uno stabilimento realizzato nell’area industriale con un investimento legato al primo tentativo di industrializzazione della Calabria, a metà degli anni 70. Il manufatto, dopo il fallimento della SIR, stava per essere demolito, ma è stato rilevato da un imprenditore che lo ha trasformato in una fabbrica di produzione di imballaggi e packaging, con l’acquisizione di importanti quote di mercato in Italia e all’estero.
Sarà proprio il capannone dove si trova il cuore pulsante della produzione, tra gli impianti e gli imballaggi, a contenere i sette tavoli tematici corrispondenti alle cinque linee della nuova programmazione europea, più due, cultura e pubblica amministrazione, pensati sulle specificità calabresi.
Ogni tema sarà presentato con una sintesi delle cose fatte dalla attuale Giunta regionale, sulle quali si innesteranno proposte e suggerimenti da parte degli animatori dei tavoli.
I lavori, partecipati anche dai rappresentanti della coalizione, prenderanno avvio con una seduta plenaria introdotta dal coordinatore della coalizione, Luigi Incarnato. Seguirà la discussione delle sette tematiche ai vari tavoli, conclusa dall’intervento di sintesi dei sette coordinatori e di Mario Oliverio, in una seduta plenaria di chiusura.
I punti programmatici messi a fuoco verranno ulteriormente analizzati nelle settimane a seguire in eventi che toccheranno vari territori calabresi, per arrivare ad un documento programmatico finale entro il mese di novembre.