Caso Spoleto, Corbelli: “Intervenga Mattarella”

Per il leader dei Diritti Civili: il nuovo avviso di garanzia al presidente Oliverio e addirittura il sequestro preventivo di beni, è qualcosa di gravissimo, rischia di stravolgere le regole democratiche e di condizionare pesantemente le candidature alla presidenza e lo stesso esito delle prossime elezioni regionali

Il leader del movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, interviene oggi, dopo il nuovo avviso di garanzia e il sequestro preventivo di beni al governatore calabrese, parlando di “situazione assurda e di inaudita gravità” e chiedendo “l’intervento del Presidente della Repubblica e Presidente del Csm, Sergio Mattarella, a tutela delle regole fondamentali di un Paese civile e di uno Stato di diritto e per una giustizia giusta”.     “Adesso basta. Quello che sta avvenendo in Calabria, con il nuovo avviso di garanzia al presidente Oliverio – aggiunge Corbelli – e addirittura il sequestro preventivo di beni, è qualcosa di gravissimo, rischia di stravolgere le regole democratiche e di condizionare pesantemente le candidature alla presidenza e lo stesso esito delle prossime elezioni regionali. E’ giunto il momento che intervenga il Presidente Mattarella. Lo dico con il rispetto doveroso dell’operato della magistratura”.