《Per Morra chi prega in Calabria è mafioso》

Ovviamente non se l’è tenuta, Matteo Salvini. Che non ha più potuto utilizzare il marketing del Senato per ribattere a Morra ma un video postato in Rete. E alle accuse sociologiche- religiose-mafiose di Morra ha replicato così. 《Morra offende tutti i calabresi. Il presidente della commissione Antimafia dice che in Calabria chi prega, crede, esalta o agita un rosario invia messaggi alle cosche, se non è mafioso egli stesso. Non lo sapevo che in Calabria pregare è un reato, Morra dice così. E secondo me offende tutti ma proprio tutti i calabresi… 》.