Regionali, Invernizzi (Lega): “Le carte le diamo noi”

“Facciamo gli auguri ad Occhiuto , che giustamente coltiva l’ambizione di fare il grande salto alla regione, ma la sua, in questa fase, resta una battaglia personale”. È quanto ha dichiarato, questa mattina, nel corso della trasmissione di Ugo Floro su Radio Crt, Cristian Invernizzi, commissario della Lega in Calabria, a parere del quale “le regole della politica dicono che il partito con il maggior numero di voti dà le carte, per cui non ci si dovrebbe stupire se la Lega, nell’ambito della coalizione del centrodestra, indicasse un proprio nome. In questa fase tuttavia è il programma che ci interessa, non i nomi”.    Richiesto di un parere sull’identikit del candidato ideale a governatore, il deputato leghista ha affermato che “dovrà corrispondere a quello di una persona di specchiata onorabilità e senza condanne. Ad ogni buon fine, l’ultima parola spetterà a Salvini”.     A quanti sostengono che in Calabria la Lega ha i voti ma non la classe dirigente, Invernizzi ha risposto dicendo che “se per classe dirigente si intende quella fatta da politici che hanno massacrato la regione, la Lega è fiera di avere una sua visione e una proposta di rottura con il passato”.