Guccione a Oliverio: “Rilanciare i Consorzi bonifica”

”Rilanciare e riformare il sistema dei Consorzi di bonifica calabresi”. E’ quanto chiede il consigliere regionale del Pd Carlo Guccione, in un’interrogazione a risposta scritta indirizzata al presidente della Giunta. “Siamo – scrive – già in ritardo rispetto ai cambiamenti climatici che rischiano di cambiare il modo di fare e di pensare all’agricoltura. La gestione dell’acqua per l’irrigazione deve essere sostenuta – spiega il consigliere regionale – sia da politiche nazionali che europee. l’irrigazione in Italia e in Calabria costituisce una condizione fondamentale per avere un’agricoltura che rimanga competitiva sui mercati globali. In Calabria gli 11 Consorzi di bonifica presenti assicurano 10.580 chilometri quadrati di territorio servito (il 70,2% della regione); 590.921.251 di volume stagionale utilizzazione risorsa irrigua; 330 mila consorziati; 7000 chilometri di condotte irrigue; 2500 chilometri di canali di colo; 11 dighe, 132 vasche di accumulo e 104 pozzi, 77 impianti di sollevamento, 7 idrovore; 8.558.018,11 Kwh produzione annua energia idroelettrica degli impianti in funzione”.     Guccione chiede al presidente della Giunta di sapere “quali iniziative urgenti intende adottare per rilanciare e riformare il sistema dei Consorzi di bonifica calabresi che hanno un ruolo determinante per la tutela, la salvaguardia, la pianificazione strategica del territorio anche attraverso la modifica della legge regionale del 23 luglio 2003 numero 11 ‘Ordinamento dei consorzi di bonifica’”.