Bando per i borghi, ammesse 2.321 proposte progettuali

Sono 2321 le proposte progettuali che, a fronte delle 3000 pervenute in totale, sono state ammesse alla fase valutativa nell’ambito all’Avviso pubblico per il sostegno alle attività ricettive, della ristorazione e dei servizi turistici e culturali nei borghi della Calabria. Lo comunica l’ufficio stampa della Giunta regionale. “Conclusa l’istruttoria di ammissibilità, infatti, circa l’80% delle istanze pervenute – si legge in un comunicato – sarà adesso al centro delle attività di valutazione qualitativa ad opera delle Commissioni appositamente nominate dalla Regione Calabria per finanziare, con 37 milioni di euro a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione – FSC, iniziative imprenditoriali relative al potenziamento e alla qualificazione della ricettività extralberghiera, al rafforzamento e alla qualificazione delle strutture della ristorazione di qualità e al sistema dei servizi turistici.La Regione Calabria, per garantire un servizio aggiuntivo di assistenza all’utenza in merito alle risultanze del bando Borghi dedicato ai privati ha istituito un sportello informativo (front – office) che sarà operativo dal 22 luglio al 22 agosto presso la Cittadella, nei locali adiacenti alla Sala Oro (piano -1), attivo tre giorni a settimana: lunedì dalle 9.30 alle 12.30; mercoledì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30; venerdì dalle 9.30 alle 12.30.Tutte le informazioni relative all’avviso pubblico, e l’elenco delle domande ritenute ammissibili e non, sono disponibili nella pagina dedicata del portale Calabria Europa Link: http://calabriaeuropa.regione.calabria.it/website/bando/368/index.html”. (AGI) ADV