Autorità idrica calabrese, sindaco di Rende nuovo presidente

ll sindaco di Rende (Cosenza), Marcello Manna, questa mattina è stato eletto Presidente dell’A.I.C. (Autorità Idrica Calabrese). “L’A.I.C. è l’Ente di Governo d’Ambito, ossia l’ente pubblico rappresentativo di tutti i comuni calabresi al quale, con la legge regionale n.18 del 2017, – come si legge in una nota – sono state conferite le funzioni di programmazione, organizzazione e controllo sull’attività di gestione del servizio idrico”. “Compito dell’AI.C. è gestire il processo per l’individuazione del gestore regionale servizio idrico – continua la nota – sia nella sua componente attiva (captazione, adduzione e distribuzione dell’acqua) sia in quella passiva (sistema fognario e depurazione)”. Manna ha ringraziato “i colleghi sindaci che mi hanno dato fiducia. E’ una grande responsabilità, – ha detto il sindaco di Rende – ma sono convinto che con una buona programmazione e un lavoro di squadra affronteremo e supereremo le criticità che ci sono in varie zone della regione e nello stesso tempo si lavorerà sodo per migliorare l’intera rete idrica territoriale”. “Sono sicuro – ha detto ancora il neo presidente – che la sfida epocale a cui è chiamata la regione Calabria sarà vinta. Così come ho preso impegno con i cittadini di Rende per il prossimo quinquennio amministrativo, così lo prendo con i tutti i cittadini calabresi per valorizzare e rendere efficiente uno dei settori più importanti, sia in termini economici che ambientali, per la nostra terra”.