《Sorical fa finta di non capire, è da marzo che non invia documenti》

Controreplica di Guccione a proposito della commissione Vigilanza

Immediata la controreplica a Sorical da parte del consigliere regionale Carlo Guccione.
“Sorical fa finta di non capire… Perché – si legge in una nota – non ha inviato i documenti richiesti nel marzo 2019? Il problema non è l’assenza di oggi in Commissione Vigilanza, ma il fatto di non aver adempiuto a inviare la documentazione, richiesta lo scorso 19 marzo, in riferimento all’attività, agli investimenti, ai lavori effettuati dalla società Veolia, e l’elenco, da parte della Sorical Spa, delle assunzioni e delle consulenze attribuite all’esterno specificando le date e i tipi di contratto dal 2004 ad oggi. Sorical mente sapendo di mentire. Infatti, nonostante le ripetute richieste inoltrate dalla Commissione il 17 aprile, il 28 maggio e il 16 luglio, non è pervenuto alcun documento. Questo atteggiamento omissivo da parte della Sorical ha violato le prerogative della Commissione e dei consiglieri regionali. Infatti, gli articoli articoli 24, comma 2, dello Statuto del Consiglio regionale e 114 del Regolamento interno del Consiglio regionale, disciplinano il diritto dei consiglieri ad ottenere dagli uffici della Regione, dagli enti e dalle aziende ad essa dipendenti, copia degli atti e documenti, anche preparatori, senza che possa essere opposto il segreto di ufficio se non nei casi espressamente previsti dalla legge”.

“Dunque, – conclude Guccionr – dopo tanti mesi quali sono i motivi per cui non sono stati inviati gli atti e i documenti richiesti dalla Commissione speciale di Vigilanza? Cosa vogliono nascondere?”.