Europee in Calabria, chi vince nei partiti

Da Sofo nella Lega a Iacucci nel Pd a Pedà in Forza Italia. Sorpresa Nesci in Fdi

Conferma per l’uscente Laura Ferrara nel Movimento Cinquestelle, per la Lega primo il leader Matteo Salvini a seguire Vincenzo Sofo famoso soprattutto per essere il fidanzato di Marion Le Pen, nipote della leader del Front National. Ora per Vincenzo Sofo, classe 1986, milanese figlio di calabresi, fondatore del blog «Il Talebano» (sottotitolo: “Come si fa una destra”) e tra gli animatori del laboratorio politico collegato “Mille voci”, si potrebbero aprire le porte del Parlamento Ue.

Dopo un testa a testa  nel Partito Democratico tra l’uscente Andrea Cozzolino, in lizza per il terzo mandato a Bruxelles e il presidente della provincia di Cosenza Francesco Iacucci, a spuntarla è Iacucci per 500 voti.

Forza Italia premia Sivlio Berlusconi che torna a sedere in un parlamento dopo 5 anni di stop per la Legge Severino, secondo Giuseppe Pefà, attuale consigliere regionale.

Inverte lo schema leader nazionale, politico locale Fratelli d’Italia. Al primo posto c’è

Nesci Denis , laureato in Giurisprudenza, di origini calabresi, all’età di 19 anni mi sono trasferito a Roma, città che mi ha permesso di muovere i primi passi nel mondo lavorativo, sociale e politico.a prima esperienza politica risale alle scorse competizioni europee quando i dirigenti e i collaboratori della mia struttura mi hanno designato come loro rappresentante per competere per l’elezione del Parlamento Europeo nella circoscrizione meridionale nella lista di NCD sono riuscito ad ottenere 37.000 preferenze circa, di cui circa 15.000 in Calabria, 10.000 in Campania, 10.000 in Puglia, 1500 in Basilicata e il restante in Abruzzo.

Questa volta le preferenze sono molto di più e soffia il primo posto in lista alla leader nazionale Giorgia Meloni.

ECCO I DATI DEFINITIVI DELLE SINGOLE LISTE