Ponte Stretto, Musumeci: pronti a referendum, non decide Toninelli

Il presidente della Regione Sicilia rilancia l'opera. E la Calabria?

 “Toninelli la smetta di obbedire a qualche cattivo consigliere locale e assuma per intero l’autorevolezza che gli deriva dal ruolo rivestito. Un ministro non puo’ dire che il Ponte sullo stretto e’ offensivo, non glielo consentiamo”. Lo ha detto il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, che ha aggiunto: “Prende sempre piu’ consistenza l’ipotesi di indire un referendum sul Ponte sullo stretto per capire se quest’opera, che non inficia il potenziamento della rete infrastrutturale dell’Isola, bensi’ la incrementa, e’ condivisa o no dal popolo siciliano”.

Un idea che si spera Musmeci abbia condiviso con il presidente della Regione Calabria.

Altrimenti l’esito di questo referendum avrebbe un valore univoco difficilmente spendibile con il governo nazionale.