《Noi l’acqua la diamo “pulita” al Comune di Cosenza》

Dopo la denuncia di Morra interviene Sorical: fino ai 4 serbatoi è controllata e pura

Sul presunto inquinamento da escherichia coli delle acque pubbliche di Cosenza denunciato dal sentore Nicola Morra è intervenuta anche la Sorical che precisa come  la fornitura idrica alla città di Cosenza avviene fino ai serbatoi di via De Rada, San Vito, Mussano e Merone, attraverso gli Acquedotti Abatemarco e Bufalo.

Sorical fa presente che “la società, in ottemperanza al decreto legislativo 31/2001, effettua in autocontrollo campionamenti dell’acqua presso i punti di arrivo, attraverso il proprio servizio interno di laboratorio. Nel corso dei 15 anni di gestione Sorical dei due acquedotti non hanno mai evidenziato problemi di non potabilità”.

A questo punto l’inquinamento delle acque, come denunciato dal senatore Morra, avverrebbe nella tratta – di competenza comunale –  che porta l’acqua dai serbatoi a valle, ovvero nelle condutture che portano alle fontanelle cittadine e nelle case dei cosentini.