Sanità, Sapia: “Asp Vibo risponda su incarichi a medici”

“Il vertice dell’Asp di Vibo Valentia, Angela Caligiuri, ignora da mesi una mia nota formale con cui le ho chiesto se, a proposito del conferimento ad alcuni medici di incarichi a tempo indeterminato, avesse anzitempo acquisito la prescritta autorizzazione dei commissari governativi e se a riguardo vi fossero il parere dei revisori dei conti e il consenso alla correlata spesa”. Lo afferma, in una nota, il deputato del M5S Francesco Sapia, membro della commissione Sanita’ della camera, che aggiunge: “L’indifferenza di Caligiuri e’ inaccettabile, perche’ si tratta di una questione molto seria, che ha da fare con regole vigenti, con i soldi dei contribuenti e la terzieta’ della pubblica amministrazione. Sono allora indispensabili i chiarimenti pretesi, pure perche’ nello specifico sono state considerate graduatorie riviste piu’ volte e con punteggi variati. Trovo insolito e irrispettoso – commenta il parlamentare 5stelle – che la rappresentante legale dell’Asp di Vibo Valentia non abbia ancora risposto a un deputato della Repubblica, che siede, peraltro, in commissione Sanita’. Ho atteso molto, prima di ricorrere al comunicato stampa, nella speranza di avere quella leale cooperazione istituzionale che la legge impone e che ancora auspico. Non vorrei che il silenzio di Caligiuri mi spingesse a portare il caso alla Camera. La Calabria – conclude Sapia – e’ ancora, purtroppo, in piano di rientro. Percio’ ho il dovere e il diritto di chiedere conto delle procedure seguite e di controllare come vengano utilizzate le risorse trasferite alle aziende del Servizio sanitario regionale”.