Migranti, Lucano: il vento di Riace contaminera’ altri luoghi

  “Il vento di Riace contaminera’ altri luoghi”. Lo scrive, sul suo profilo facebook, il sindaco sospeso di Riace, Domenico Lucano, in un messaggio per le festivita’ natalizie. “In una notte di liberazione dalle miserie, dalle ingiustizie, dalle catene dell’odio, dalle barbarie, dalla disumanita’ – dice Lucano – voglio fare a tutti i miei auguri piu’ grandi per un mondo nuovo di amore e fraternita’. Il vento continuera’ a soffiare tra i vicoli abbandonati, contaminera’ altri luoghi per fare in modo che la storia dei borghi di Riace non vada perduta per sempre. Un giorno – prosegue il sindaco – ci sara’ sempre qualcuno che dira’: “No, i compagni non si sono dimenticati, guarda laggiu’ in fondo al corteo quelle bandiere agitate dal vento””. “Gli ideali non moriranno mai, hasta siempre”, conclude nel suo post Lucano, diventato in questi ultimi 10 anni il simbolo delle politiche di accoglienza dei migranti: Lucano, ancora in regime di divieto di dimora a Riace, attualmente risiede nel vicino comune di Caulonia (Reggio Calabria).