Lsu-lpu, sindacati incontrano Lezzi: “Ci sono spiragli”

“Il ministro Lezzi si e’ impegnato a garantire la continuita’ lavorativa degli ex Lsu-Lpu gia’ nella legge di bilancio che dovra’ essere approvata entro il 31 dicembre, poi ha detto che il governo inserira’ nel Decreto Concretezza una norma per la loro definitiva stabilizzazione”. Lo hanno riferito i segretari generali della Cgil, Angelo Sposato, della Cisl, Tonino russo, e della Uil, Santo Biondo, comunicando, ai precari che manifestano davanti la stazione di Lamezia Terme (Catanzaro), l’esito di un confronto avuto con il ministro del Sud, Barbara Lezzi, oggi in Calabria per alcuni impegni istituzionali.
“Abbiamo ribadito al ministro – hanno proseguito Sposato, Russo e Biondo – l’importanza di questa partita che riguarda 4500 lavoratori e 4500 famiglie calabresi e i Comuni presso i quali svolgono servizi essenziali che non possono essere interrotti, e abbiamo ribadito la nostra intenzione di non recedere dalle nostre posizioni per la stabilizzazione. Manteniamo lo stato di agitazione fino a quando da Palazzo Chigi non arrivera’, tramite la prefettura di Catanzaro, un atto ufficiale e scritto che assuma gli impegni richiesti. In quel caso – hanno concluso i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Calabria – siamo pronti a togliere la mobilitazione degli ex Lsu-Lpu”.