Lavoro, Siclari (FI): governo taglia 4.500 posti Lsu/Lpu Calabria

  “Quello che sta accadendo in Calabria e’ paradossale: questo Governo sta tagliando 4.500 posti di lavoro per fare l’elemosina con il reddito di cittadinanza”. Lo dice il senatore Marco Siclari (Fi) in merito alla protesta dei precari calabresi che vedono la loro posizione sempre piu’ incerta. Il senatore ha partecipato ieri ad un dei presi’di messi in atto dagli Lsu e Lpu, leggendo il testo di un emendamento alla manovra finalizzato alla stabilizzazione dei lavoratori, 4.500 in tutta la regione.
Siclari ha espresso la speranza che “questo emendamento possa essere preso in considerazione e approvato in virtu’ di un proposito che in questa terra non puo’ essere ignorato: il lavoro e’ dignita’ e i calabresi chiedono rispetto e lavoro non gli spiccioli del reddito di cittadinanza. Adesso – ha concluso – il rischio e’ che si concretizzi cioe’ che in queste ore e’ circolato, ovvero che in Senato arrivi una manovra blindata e addirittura riscritta rispetto a quella passata alla Camera senza discutere con noi senatori”. (AGI) Adv