Regione, Consiglio: individuati obiettivi generali 2019-2021

“Valorizzare il ruolo del Consiglio regionale, attivare politiche di razionalizzazione della spesa e incrementare l’efficienza della struttura consiliare”. Sono alcuni degli “Obiettivi generali” del Consiglio regionale per il triennio 201-2021 individuati dall’Ufficio di presidenza dell’Assemblea legislativa calabrese. Il provvedimento, deliberato lo scorso 23 ottobre, e’ stato elaborato in attuazione alle normative nazionali in materia di “ottimizzazione della produttivita del lavoro pubblico ed efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni”, normative che prevedono l’adozione di un Sistema di misurazione e valutazione della performance. Il procedimento si e’ concluso il 22 ottobre 2018 con la riunione dell’Organismo indipendente di Valutazione (Oiv) del Consiglio regionale “ha effettuato la verifica tecnico-metodologica sugli obiettivi generali indicati dal segretario generale, come previsto dal Sistema di misurazione e valutazione della performance vigente, esprimendosi positivamente in merito”. L’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale, guidato dal presidente Nicola Irto, ha quindi individuato gli obiettivi generali per il triennio 2019-2021 ritenuti “rilevanti e pertinenti rispetto alla mission istituzionale, alle priorita politiche e alle linee strategiche dell’amministrazione”. Secondo quanto previsto nella delibera del 23 ottobre scorso, gli obiettivi, in particolare, sono quelli di “valorizzare il ruolo del Consiglio regionale e promuoverne l’immagine, attraverso il miglioramento della qualita e della produzione legislativa regionale, nonche attraverso interventi idonei a qualificare l’attivita delle Commissioni e degli organi istituzionali consiliari, anche in collaborazione con le strutture della Giunta regionale; attivare politiche di razionalizzazione della spesa ed incrementare l’efficienza della struttura consiliare e la produttivita del personale, attraverso l’adozione di misure organizzative e di nuovi strumenti di valorizzazione delle risorse umane; potenziare la gestione informatizzata dei processi interni ed incrementare il livello di digitalizzazione dei flussi documentali, sviluppando progetti di innovazione digitale, che consentano anche la graduale eliminazione del “cartaceo”; promuovere maggiori livelli di trasparenza innalzando il livello di intervento nelle aree maggiormente esposte al rischio di corruzione ed adottando azioni di stakeholder engagement attraverso azioni di miglioramento del grado di coinvolgimento dei portatori di interesse interni ed esterni”. Sulla base degli obiettivi generali del Consiglio regionale verranno poi individuati, come previsto dal “Sistema di misurazione e valutazione della performance”, gli obiettivi specifici, per l’anno 2019, e verra predisposto il “Piano della performance 2019-2021”