Cuochi autisti ambulanze, dg Asp: “non è uno scandalo”

  “Noi abbiamo dato in appalto le cucine, e avevamo in servizio il profilo di cuoco. I cuochi che hanno i giusti requisiti, invece di lasciarli inattivi, li abbiamo trasformati in autisti”. Lo dice all’Agi il direttore generale dell’Asp di Cosenza, Raffaele Mauro, in risposta a quanto dichiarato da Giuseppe Brogni, sindacalista dell’Ugl. La querelle nasce dalla carenza di autisti per le ambulanze. Esiste una graduatoria alla quale, pero’, non si e’ ancora attinto per colmare i vuoti creatisi nel personale.
“Non c’e’ nessuno scandalo – dice Mauro – perche’ non posso lasciare i cuochi a non fare nulla e magari poi prendiamo anche una denuncia dalla Corte dei Conti. Nei prossimi giorni rispondero’ con i documenti alla mano. Per quanto riguarda il concorso per autisti, noi lo abbiamo gia’ bandito, abbiamo gia’ le domande – conclude Mauro – e dobbiamo anche tenere conto dei territori: altrimenti il concorso non lo devono autorizzare per Azienda, lo devono fare regionale. Io devo bandire il concorso per i posti autorizzati sul nostro territorio”.