Falcomata aderisce alla manifestazione nazionale del Pd

“Contro il vuoto dei contenuti, in difesa della democrazia, per smascherare atteggiamenti populisti ed una retorica irrispettosa e superficiale che tenta di delegittimare, biecamente, le istituzioni che sono garanzia del nostro sistema democratico. E’ giunto il momento che l’Italia si faccia sentire, schierandosi in maniera aperta e appassionata in difesa della democrazia e delle prerogative costituzionali, a cominciare da quelle del Presidente della Repubblica, oggetto negli ultimi giorni di un attacco senza precedenti nella storia repubblicana del nostra Paese”. Lo ha dichiarato il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, a margine dell’incontro con i dirigenti del Partito Democratico calabrese, aderendo ufficialmente alla mobilitazione nazionale lanciata dai vertici romani del Pd ed aperta ad associazioni e movimenti.

“La forze democratiche tornino in piazza, tra la gente, con la Costituzione in mano – ha aggiunto il primo Cittadino – a spiegare agli italiani i gravi pericoli di una fase di stallo inaccettabile, probabilmente strumentale, che rischia di minare, attraverso comportamenti del tutto irresponsabili, le fondamenta del nostro sistema democratico. Non solo per le pesanti ricadute economiche e finanziarie che questa sta generando, che si riversano interamente sui cittadini che sono gli unici a pagare le conseguenze di questa situazione, ma anche per il rischio della tenuta delle istituzioni democratiche che sono la base del nostro sistema costituzionale”.