Edilizia sociale, Regione e Dodaro finiscono in tribunale

La Regione Calabria non ha erogato i 5 milioni impegnati nel 2015 come finanziamento per la società “Finind dei fratelli Dodaro” di Cosenza, attingendo ai fondi per l’edilizia sociale. La società ha ottenuto nel 2016 un decreto ingiuntivo che però ora è stato opposto dai vertici della Cittadella

Qualcosa è cambiato. La Regione Calabria non ha erogato i 5 mln impegnati nel 2015 come finanziamento per la società “Finind dei fratelli Dodaro” di Cosenza, attingendo ai fondi per l’edilizia sociale. La società ha ottenuto nel 2016 un decreto ingiuntivo che però ora è stato opposto dai vertici della Cittadella.

Si legge infatti sul Burc: “premesso che con decreto ingiuntivo n. 324/16, notificato in data 11 maggio 2016, il Tribunale di Catanzaro, Sezione Civile ha ingiunto di pagare in favore della Finanziaria Industriale F.lli Dodaro Srl, in persona del suo amministratore unico e l.r.p.t., rappresentato e difeso dall’avvocato Gianluca Rubino, la somma di € 5.000.000, oltre interessi come richiesti e spese di lite; CHE il credito vantato consisterebbe nell’omesso pagamento delle somme dovute dalla Regione Calabria in forza del finanziamento complessivo, concesso con decreti nn. 5240 del 18/04/2012 e 631 del 09/05/2014; considerato che le argomentazioni addotte non appaiono fondate in fatto e in diritto; che pertanto si appalesa la necessità di proporre opposizione al D.I. de quo, ai fini della tutela degli interessi dell’Amministrazione Regionale”.

Ma sul Burc di dicembre del 2015 si leggeva tutt’altro:

“Con Decreto del Dirigente Generale n. 284 del 12/01/2012è stata, tra l’altro, approvata la graduatoria definitiva per la tipologia di interventi “Alloggi da cedere in Locazione – Imprese” (allegato A2 al Decreto) dalla quale risulta ammissibile a finanziamento l’intervento proposto dalla Società Finanziaria Industriale F.lli Dodaro & C Snc; – con Decreto del Dirigente Generale n. 2649 del 02/03/2012 è stata approvata la graduatoria degli interventi finanziabili per la tipologia di interventi “Alloggi da cedere in Locazione – Imprese” redatta secondo le modalità previste al punto 2 del bando di concorso; – nella graduatoria di cui al precedente punto l’intervento proposto dalla Finanziaria Industriale F.lli Dodaro & C Snc da realizzare nel comune di Cosenza, risulta finanziabile per € 6.425.777,40, in quota parte rispetto alla somma richiesta pari ad € 10.000.000,00; – con Decreto del D.S. n. 5240 del 18/04/2012 è stato concesso alla Società Finanziaria Industriale F.lli Dodaro & C Snc il finanziamento di € 6.425.777,40 per la realizzazione di alloggi di edilizia sociale da cedere in locazione nel comune di Cosenza”.

Cosa è cambiato dal 2015 ad oggi? Perché La Regione ha deciso di non pagare e opporsi al decreto ingiuntivo? Ci saranno ovviamente ragioni e motivi che al momento non sono pubblici e che verranno fuori durante il processo civile presso il tribunale di Catanzaro che deciderà chi ha ragione.