Un laboratorio riformista con “battesimo” a Cosenza

Convegno oggi in vista delle Europee con il segretario nazionale del Psi Maraio e l'ex ministro Pd Orlando

Un progetto riformista, ecologista. Progressista per davvero e che rappresenti l’unica sfida possibile al cuore di una Europa che torna al voto ma mai come stavolta senza barriere protettive, senza uscite di sicurezza. La bussola del progresso sociale e sostenibile da un lato, derive non meglio precisate dall’altro. Terzium non datur.
Ancora una volta può essere la Calabria a fare da testimonial ad un laboratorio politico futurista che punta all’Europa con un progetto solido e di sinistra ma che sappia anche andare oltre l’Europa stessa, certamente modificando in direzione del Mediterraneo l’asset principale dello sviluppo.
Ne discutono a Cosenza oggi giovedì 21, alle 17 e 30 al cinema San Nicola, vertici nazionali del Pd e del Psi insieme ad una quota parte importante dell’amministrazione comunale di Cosenza. Presenti Enzo Maraio, segretario nazionale del Psi e Andrea Orlando, ex ministro e componente la segretaria nazionale Pd da destinatario della corrente maggioritaria del partito del Nazareno. “Dalla Calabria all’Europa per un progetto ecologista e riformista” il titolo del convegno che sarà introdotto dal sindaco di Cosenza Franz Caruso e concluso dai due leader nazionali di Psi e Pd. In mezzo le relazioni di Marco Sarracino, componente la segreteria nazionale Pd con delega sul Mezzogiorno, Carlo Guccione, componente la direzione nazionale del Pd, Chiara Penna e Pina Incarnato, assessore comunale di Cosenza.