Copertura assicurative alle Asp e alle Ao, il Tar annulla il bando

La Regione presenta appello al Consiglio di Stato. Le aziende resteranno comunque coperte per la responsabilità civile

I giudici della seconda sezione del Tribunale amministrativo regionale hanno accolto il ricorso della società esclusa e annullato il bando sull’affidamento del servizio di copertura assicurativa alle aziende sanitarie provinciali e ospedaliere calabresi. La Regione, però, presenterà appello al Consiglio di Stato: una via giuridica che sospende l’esecutività della sentenza del Tar, in attesa del giudizio di secondo grado.
I giudici amministrativi, nel dispositivo hanno, quindi, sottolineato la necessità di una copertura assicurativa per la responsabilità civile delle Asp e Ao della Calabria differendo «nel tempo l’inefficacia del contratto sino al 31 dicembre 2022, o, se anteriore, sino alla stipula di un nuovo contratto all’esito della rinnovata procedura di evidenza pubblica».