E Abramo invoca il Cdm a Catanzaro

“Non so se corrisponde al vero la notizia apparsa sulla stampa secondo cui il Consiglio dei ministri annunciato dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in Calabria si terra’ forse a Reggio o a Gioia Tauro. Ribadendo quanto gia’ affermato ieri, lontano da ogni pensiero di tipo campanilistico, ritengo che un’eventuale scelta di far svolgere la seduta del Cdm a Catanzaro risponda ad un criterio oggettivo di natura istituzionale, riconoscendo il ruolo di citta’ Capoluogo di Regione e sede dei principali organi direzionali sul territorio”. Lo afferma il sindaco di del capoluogo calabrese, Sergio Abramo, che aggiunge: “Ad ogni modo, ho manifestato con un invito formale al Premier Conte la disponibilita’ ad accogliere i lavori del Cdm nei palazzi che ospitano il Comune e la Provincia di Catanzaro, nell’auspicio di poter presto ricevere un cortese e motivato riscontro da parte dal capo del Governo. Spero, inoltre, che anche i parlamentari catanzaresi in forza alla maggioranza e non solo, riconoscendo l’opportunita’ di questo invito, esprimano il proprio sostegno attivandosi in via ufficiale”.