AreaDem: così il Pd rischia l’estinzione

«La nostra preoccupazione è forte: il Partito democratico e il centro sinistra calabrese rischiano fortemente l’irrilevanza. La totale assenza di azione politica ha spinto all’abbandono molti iscritti ed elettori. Il Pd è di fatto inesistente, completamente destrutturato, senza organismi regionali, senza una linea politica, mentre le forze di destra e i populisti si riorganizzano. Siamo molto preoccupati per il futuro politico e sociale della Calabria».

È quanto si legge in una nota di Franco Laratta, Mimmo Bevacqua e Nicodemo Oliverio, del coordinamento regionale di “AreaDem”, la componente nazionale che si richiama all’ex ministro ai Beni culturali Dario Franceschini. «Per questa ragione – continua la nota – abbiamo deciso di attivare una serie di iniziative su tutte le province calabresi, per sensibilizzare, denunciare, proporre. Lo faremo con molta franchezza, denunciando tutto quello che non va, affinché ognuno se ne assuma le responsabilità. Noi siamo impegnati quotidianamente sul territorio e ascoltiamo le voci di rabbia e amarezza dell’elettorato democratico. In questo vuoto rivestito del nulla non è possibile continuare a stare. E non si tratta di celebrare burocratici e freddi congressi,rivoluzionare il modo stesso di fare politica, di cambiare totalmente uomini, metodi e sistema di fare politica».