Sanità, Dieni (M5S): «Siamo dalla parte dei cittadini»

La deputata M5S contro "il commissariamento nefasto e una programmazione regionale non all'altezza dei bisogni della popolazione"

Federica Dieni

“Siamo dalla parte della sanità pubblica, dalla parte dei pazienti, dalla parte dell’ospedale di Polistena e di tutti quei territori spogliati dei servizi essenziali da un commissariamento nefasto e da una programmazione regionale non all’altezza dei bisogni della popolazione”. E’ quanto afferma la deputata del M5S Federica Dieni.

“Protestare contro questo modo di gestire la sanità – aggiunge la parlamentare – non è solo lecito, è doveroso. Per questo la manifestazione di Polistena non può che essere vista come una necessaria ribellione pacifica di fronte allo sfascio della sanità pubblica, in una regione dove continua a crescere, in modo inesorabile, la mobilita’ passiva. Il guaio è che, accanto ai cittadini giustamente indignati, ci saranno anche i sindaci e i rappresentanti istituzionali di quegli stessi partiti che hanno contribuito in quota parte alla distruzione del servizio sanitario regionale. Ecco perché ho deciso di non partecipare alla protesta di piazza. Non ci sarò anche perché qualcuno vorrebbe mettere il silenziatore alle rimostranze del M5S e io non ho intenzione di legittimare quella che potrebbe trasformarsi in una passerella politica, tanto più utile in questi tempi di campagna elettorale permanente. Preferisco – conclude Dieni – continuare la battaglia per la difesa del diritto alla salute dei cittadini di Polistena, e di tutti i calabresi, attraverso atti concreti e non mediante inutili, interessate e ritrite giaculatorie dal palco”.