Renzi: «No a cittadini di serie A e di serie B»

    Lo ha detto il segretario del PD sul sagrato del santuario di San Francesco da Paola, ultimo appuntamento del suo viaggio in Calabria con il treno Direzione Italia

    “Un percorso di ascolto, confronto e condivisione. Penso che sia utile mettersi in marcia prendendo appunti. Questo e’ il senso di questo viaggio”.

    Lo ha detto il segretario del Partito democratico, Matteo Renzi, conversando con i cronisti sul sagrato del santuario di San Francesco da Paola, ultimo appuntamento del suo viaggio in Calabria con il treno Direzione Italia.

    “La mia presenza qui vuole dimostrare l’attenzione” per la Calabria, “per evitare che ci siano ancora cittadini di serie A e di serie B e per sottolineare le potenzialità” di questo territorio, ha aggiunto.

    “La Calabria è ricca di bellezze impressionanti, tuttavia è carica di difficoltà” e per questo, ha sottolineato ancora, “è fondamentale dedicarle attenzione. È un’immagine doppia: da un lato ci sono i problemi, dall’altro le opportunità”, ha aggiunto ricordando le tappe compiute ieri a Rosarno, alla Fattoria della Piana, a Capo Vaticano, dove ha incontrato gli imprenditori del settore del turismo, a Ciro’ marina, e a Catanzaro Lido, dove ha affrontato il tema delle infrastrutture.

    In serata il convoglio Dem arriverà a Benevento dove Renzi è atteso all’Asi, il consorzio dei marchi della zona industriale. Prima si fermerà a Paestum e a Tito, vicino a Potenza, dove l’ex presidente del Consiglio visiterà il Dipartimento terra e ambiente del Cnr.