Gli impediscono di votare e restitusce la tessera elettorale

La protesta dell'avvocato Giovanni Carlo Tenuta "per l’inerzia delle Istituzioni"

Nell’ultima consultazione referendaria era stato impedito ad un elettore di esercitare il diritto di voto perché, a dire del Presidente del Seggio, la tessera (quasi fosse uno yogurt), era scaduta in quanto i 18 spazi per la certificazione del voto erano tutti pieni di timbri. E’ il caso di dirlo “per un timbro Martin perse la cappa”. L’episodio ha visto protagonista l’avv. Giovanni Carlo Tenuta, noto per la sua avversione al burocratese e per l’affermazione dei diritti dei cittadini. Pur avendo lamentato l’accaduto anche al Presidente della Repubblica, al Ministro degli Interni ed al Prefetto, non ricevendo risposta alla lettera del 14.6.2022, ha restituito la tessera elettorale. Ancora una volta si registra la sfiducia nelle istituzioni e la insensibilità della tutela dei diritti costituzionali. Di seguito viene pubblicato il testo integrale della lettera datata 8 settembre 2022 e la foto del retro della tessera elettorale restituita.