Sanità, Aieta: confronto non più rinviabile

"Siamo difronte ad una vera e propria emergenza democratica"

“Sulla sanità è necessario aprire un dialogo a tutto campo perché non se ne può più”. Lo afferma Giuseppe Aieta, già consigliere regionale, ed oggi consigliere comunale di Cetraro. “Considero non più rinviabile un confronto serio e deciso con tutte le forze politiche e sindacali a cominciare da quei partiti politici che si richiamano alle posizioni del Governatore della Calabria, oggi Commissario della Sanità, Roberto Occhiuto, per aprire un confronto sull’emergenza Sanità che oggi ha assunto i tratti di una vera e propria emergenza democratica. Per i calabresi rivolgersi a talune strutture ospedaliere è ormai diventata una Via Crucis fatta di rinvii, di ritardi, di sciatteria e di precarietà. È necessario che tutti, ma proprio tutti, assumano la questione sanità come prioritaria per una terra che non è in grado di dare più risposte ordinarie. È uno stillicidio di brutte notizie, di risposte non date, di rassegnazione diffusa tra quegli operatori che ancora credono nel proprio lavoro ma che sono disarmati dal dilettantismo manageriale che non è capace di uno straccio di risposta.
Nei prossimi giorni chiederò di incontrarci per una riunione operativa al fine di decidere le migliori azioni da intraprendere”.

Giuseppe Aieta