Premio nazionale Unikairos, sfila l’eccellenza

La 2^ edizione del premio nazionale Unikairos, tenutasi per il secondo consecutivo nei giorni scorsi sul nuovo lungomare di Cetraro Marina, ha rappresentato un significativo momento culturale, che, grazie alla bravura e alla dedizione di Alessandro Cecchi Paone, ha fatto sentire vivo il senso di appartenenza nazionale, con tanti premiati di notevole spessore. Tante le rappresentanze istituzionali presenti, a fare da cornice a ospiti di eccezione, quali Jessica Polsky, accompagnata dal regista e dall’attore del film Ulysses, con proiezioni di alcune scene che riguardano la stessa Jessica, attrice e protagonista, del regista Alessandro Rota (accompagnato dall’attore Riccardo Lucano), per la proiezione delle parti salienti del film “La grande fabbrica della guerra”, realizzato in occasione del centenario della 1^ guerra mondiale, con gli studenti dell’Istituto Statale Avogadro di Torino. In occasione delle premiazioni, sono intervenuti il deputato Massimo Misiti, l’assessore regionale Angela Robbe, il consigliere regionale Giuseppe Aieta, il rettore dell’università Ecampus, Enzo Esiviero, il dirigente scolastico dei licei di Cetraro, Graziano Di Pasqua, e il sindaco di Cetraro, Angelo Aita. In particolare, sono stati premiati per la Sezione giornalismo, Florindo Rubbettino, presidente della Rubbettino Editore, docente di Editing, Francesco Caroprese, vicepresidente dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia, Francesca Lagatta, direttore responsabile e giornalista de La Lince, Paolo Amedeo, conduttore televisivo di Fair play & Football Sport Italia; per la Sezione arte e spettacolo il regista cinematografico Alessandro Rota; per la Sezione professione e legalità, Alberto Jannuzzelli, presidente della Società umanitaria di Milano, Klaus Davi, opinionista televisivo e giornalista. Alla manifestazione è intervenuto anche Mario Nuciforo, viceresidente della Fondazione “Mimmo Rotella”, che ha voluto omaggiare il presidente dell’Unikairos, Domenico Avolio, di un quadro accompagnato da una pergamena, “per l’intensa ed elevata attività sociale e culturale svolta, in direzione dello studio universitario e della promozione delle realtà territoriali, che si sono fatte apprezzare a livello nazionale”. A sua volta, lo stesso presidente dell’associazione Unikairos, Domenico Avolio, ha dichiarato la propria soddisfazione per quanto realizzato, grazie alla preziosa sensibilità e collaborazione di Alessandro Cecchi Paone e di tutti coloro che hanno patrocinato e sponsorizzato l’evento. A tal proposito, da ricordare la Società di mutuo soccorso “Cesare Pozzo”, presente all’evento con il presidente Armando Messineo e il direttore generale Ferdinando Matera, che si è resa peraltro protagonista di un apporto economico ai licei di Cetraro, da destinare in seguito agli studenti meno abbienti. Appuntamento, dunque, al prossimo anno, per la terza edizione di questo prestigioso premio.

CLELIA ROVALE